Città in Comune

 

Escape from Grey

escape_from_grey_banner

Sabato 17 maggio Città In Comune è sttata a Parco Aldo Moro tutta la giornata. L’obiettivo quello di “inondare” il parco con messaggi di socialità e proposte politiche per un’altra idea di città. Diverse le iniziative che si sono sviluppate nel corso della giornata.

Ore 10.30 – 12.30: Pulizia del Parco a cura di ragazzi e ragazze di Città In Comune e di chiunque vorrà partecipare;

ore 15.30 – 17.30: Diamo Colore alla nostra Città. Escape from Grey, la fuga dal grigio, è un momento di socialità, di divertimento, di creatività. Un esperimento di costruzione sociale. Vuole essere fortemente simbolico ed evocativo di tutto ciò che per noi è bene comune e la nostra idea alternativa di comunità. Il colore visto come metafora di un’idea di città. STOP al degrado e alla desertificazione culturale e paesaggistica. Bambine e bambini, ragazzi e ragazze, giovani o anziani d’ogni età sono attesi al Parco (lato Largo Europa Unita) per dare sfogo alla propria creatività con vernici, pennelli e un enorme spazio dedicato sul quale sbizzarrirsi.

Dalle ore 17.00\18.00 : Primo torneo di calcetto antirazzista. Parteciperanno i ragazzi di Città In Comune, i ragazzi del Casale dei Monaci, e chiunque abbia voglia di mettersi in gioco nel nome della solidarietà e della socialità. Iscrizioni aperte su questa pagina! Per chi non gioca a calcio “Laboratorio di percussioni”, con l’aiuto dei ragazzi Senegalesi oltre che con quelli di Città In Comune. Chiunque avesse un bongo, un tamburo ecc. può portarlo per suonare tutti insieme!

Ore 18.30: Assemblea pubblica sul “Recupero Urbano degli spazi in disuso”.

Dalle ore 21: Aperitivo sociale con sottoscrizione libera e Musica. Troverete Pizza, Porchetta e dolci, il tutto corredato dai djset di Daddo Outta Growroots

Ore 21.00: Proiezione all’aperto del mini Documentario sull’IGDO.

Qui sotto invece trovate una galleria fotografica della giornata

Pulizia del parco:

Altre foto della giornata, foto di Verdiana Aida, Federico Cianciaruso, Attilio Hollige e Bibiana Onofri

close